Un NASO ROSSO per parlare di BULLISMO

Questo progetto vuole promuovere la diffusione del perdono, secondo una visione laica, come ulteriore e nuova abilità di vita, come social and life skill, nell’educazione degli adolescenti, finalizzato allo sviluppo di una cultura della pace e risoluzione non violenta dei conflitti, il dialogo interculturale e la solidarietà.

L’idea

Il progetto di formazione Dialoghi sul PERDONO - Un NASO ROSSO per parlare di BULLISMO origina dall’evoluzione del progetto “Dialoghi sul perdono” che ha avuto avvio nel 2015 ed ha coinvolto diverse scuole secondarie di secondo grado e diversi Istituti Penitenziari. In relazione alle scuole il progetto “Dialoghi del Perdono” è stato inserito nel P.O.F. integrativo del Comune di Roma2 del Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici ed è stato esteso agli istituti di tutta Italia, coinvolgendo nella sua prima edizione, un migliaio di studenti ed insegnanti.Il progetto ha stimolato un nuovo approccio e una nuova comprensione del significato profondo del perdono come dono, accettazione e inclusione dell’altro da sé, amore, libertà e rispetto, portando gli studenti ad elaborare delle opere creative attraverso un concorso. La premiazione delle opere è avvenuta all’interno della I e della II Giornata Internazionale del Perdono tenutasi in Campidoglio l’11/03/2016 e l’10/03/2017 .Crediamo sia una necessità formare le nuove generazione per un futuro di pace e cooperazione. Per l’edizione 2018 dei Dialoghi sul Perdono, abbiamo scelto di farlo anche attraverso il clown, un personaggio che con leggerezza tocca temi profondi e aiuta i ragazzi a sostituire la maschera con un naso rosso e, con il naso rosso, a raccontarsi e mettersi in gioco.

Destinatari

Fino a 100 ragazzi o quattro classi della Scuola Secondaria Superiore che aderisce al progetto.

Modalità di svolgimento

Il Progetto “Un NASO ROSSO per parlare di BULLISMO” è suddiviso in tre fasi di formazione:

  • Un incontro di 2 ore in plenaria di dialogo su perdono e bullismo attraverso la clownerie.

  • Incontri di discussione confronto e gioco sul tema.

  • Creazione progettuale. Nelle ore della formazione si inserisce una fase che coinvolgerà ed unirà attraverso l’esperienza e la collaborazione insegnanti ed alunni. Questa fase ha l’obiettivo di testimoniare la percezione del valore del perdono, celebrare e raccontare una prospettiva nuova e completa del valore del perdono secondo una dimensione laica e pragmatica, utile nella vita quotidiana e traduzione in formato video di tutto questo.

    INFORMAZIONI

Fabrizia Dragone Responsabile Area Educativa My Life Design Foundation

f.dragone@mylifedesignfoundation.org education@mylifedesignfoundation.org