Governance

Visione globale : Un sistema interdipendente.

La Governance della My Life Design Foundation rispecchia il valore della cooperazione e condivisione: Orientiamo la visione di insieme e le energie nella stessa direzione.

Un nuovo concetto nelle strutture organizzative: i ruoli sono flessibili e dinamici e si adattano costantemente alle necessità dell’intera struttura organizzativa.
L'obiettivo di un area è quello di essere utile a tutte le altre per il raggiungimento di un obiettivo condiviso.

Nome: Daniel
Cognome: Lumera
Ruolo: Direttore
Curriculum:

Docente, formatore internazionale, scrittore e conferenziere.

Attualmente dirige la Fondazione MyLifeDesign ed è ideatore del progetto formativo International School of Forgiveness ISF

Docente, formatore internazionale, scrittore e conferenziere.

Attualmente dirige la Fondazione MyLifeDesign ed è ideatore del progetto formativo International School of Forgiveness ISF

La sua esperienza e le sue ricerche danno vita al modello “Life Design”, Il disegno consapevole della propria vita, un percorso formativo diventato sistematico grazie a un lavoro d’equipe di ricerca decennale, e alla collaborazione con Università, enti di ricerca del Sistema Sanitario Nazionale e l’UNESCO.

Nel 2013 è l’unico ricercatore italiano selezionato per pubblicare nel Report Mondiale sull’Educazione Superiore della Global University Network for Innovation dell’UNESCO.

È stato docente nella cattedra “Management pubblico-privato per la gestione della fiducia” e responsabile dell’area Ricerca, Sviluppo e Cultura nel Club UNESCO per la Protezione del Patrimonio Immateriale.

Nome: Oriol
Cognome: Lopez Munte Vidal
Ruolo: Presidente
Curriculum:

Attuale Direttore di Desigual Man. Precedentemente Direttore Creativo di Carolina Herrera.

Laureato presso la Scuola Internazionale Felicità Duce di Barcellona e nella Scuola Industriale di Barcellona.

Attuale Direttore di Desigual Man. Precedentemente Direttore Creativo di Carolina Herrera.

Laureato presso la Scuola Internazionale Felicità Duce di Barcellona e nella Scuola Industriale di Barcellona.

Proprietario di Treintastudio, azienda di moda operativa in tutta l’Europa.

Ha lavorato per un anno come volontario nella Fundación Vicente Ferrer.

Nome: Annalisa
Cognome: Caria
Ruolo: Vice Direttrice
Curriculum:

Laureata in lettere moderne nel 2006 con una tesi sperimentale sull’Identità e la comunicazione, si specializza presso la Facoltà di Economia dell’Università di Girona, (Dipartimento di impresa economia e diritto), in "Leadership e Gestione delle

relazioni personali nel lavoro, nella famiglia e nella vita" e in "Le Credenze e la Costruzione della realtà: nel successo nel lavoro e nella vita".

Dal 2011 al 2015 è stata responsabile corporativa per la Sardegna del Club Unesco per la Protezione del Patrimonio Immateriale di Valencia e coordinatrice dei progetti: Industrie Culturali Creative e Sviluppo sostenibile.

Dal 2008 inizia la sua collaboraborazione con la My Life Design Foundation come coordinatrice internazionale maturando esperienza nel settore no profit.

Nome: Assumpta
Cognome: Civit Aixalà
Ruolo: Segretario
Curriculum:

Dal 1996 al 2006 Direttrice Risorse umane Università Oberta de Catalunya (UOC)

Laureata in Psicologia.

Ha diretto dal 1996 al 2006  il Dipartimento di Risorse umane dell’ Università Oberta de Catalunya (UOC)

Dal 1996 al 2006 Direttrice Risorse umane Università Oberta de Catalunya (UOC)

Laureata in Psicologia.

Ha diretto dal 1996 al 2006  il Dipartimento di Risorse umane dell’ Università Oberta de Catalunya (UOC)

Master in Sviluppo Organizzativo.

Diploma in Sviluppo Direzione e Gestione di impresa.

Formatrice in Sviluppo Dirigenziale è consulente in percorsi professionali e per le Risorse umane nelle Imprese.

Comitato tecnico scientifico

Innovazione ed eccellenza

Il comitato tecnico scientifico della My Life Design Foundation supporta la Direzione e l’area di ricerca nella definizione e progettazione delle linee strategiche di ricerca, sviluppo ed è garante del loro orientamento verso l’eccellenza  e l’innovazione.

Nome: Cristina
Cognome: Escrigas Paez Centella
Ruolo: Responsabile Sviluppo Progetti Global University Network for Innovation (GUNI)
Curriculum:

Psicologa Sociale laureata presso l'Università Autonoma di Barcellona nel 1986.

Dal 2006 al 2014 è stata Direttrice Esecutiva della Global University Network for Innovation (GUNI), creata nel 1999 dall'Unesco, l'Università delle Nazioni Unite(UNU) e l'Università Politecnica di Catalunya (UPC), per l’applicazione degli accordi della Conferenza Mondiale dell'Unesco del 1998.

Da Maggio 2014 è la Responsabile per lo Sviluppo dei Progetti in GUNI.

Come Direttrice della Cattedra Unesco in Direzione Universitaria, ha realizzato lavori di consulenza e formazione per la direzione strategica di università spagnole e dell'America Latina.

Durante tutta la sua attività professionale ha partecipato a numerosi progetti di ricerca, conferenze e seminari sui temi della formazione, cultura organizzativa, direzione strategica, disoccupazione ed educazione superiore.

Nome: Assumpta
Cognome: Civit Aixalà
Ruolo: Dal 1996 al 2006 Direttrice Risorse umane Università Oberta de Catalunya (UOC)
Curriculum:

Laureata in Psicologia.

Ha diretto dal 1996 al 2006  il Dipartimento di Risorse umane dell’ Università Oberta de Catalunya (UOC)

Master in Sviluppo Organizzativo.

Diploma in Sviluppo Direzione e Gestione di impresa.

Laureata in Psicologia.

Ha diretto dal 1996 al 2006  il Dipartimento di Risorse umane dell’ Università Oberta de Catalunya (UOC)

Master in Sviluppo Organizzativo.

Diploma in Sviluppo Direzione e Gestione di impresa.

Formatrice in Sviluppo Dirigenziale è consulente in percorsi professionali e per le Risorse umane nelle Imprese.

Nome: Prof. Giovanni
Cognome: Ambrosetto
Ruolo: Neurologo
Curriculum:

Laureato a Bologna nel 1970 a pieni voti e lode discutendo una tesi che ha ottenuto uno dei premi "Lepetit" per l’anno accademico 1969-70.


Beneficiario di borsa di studio ministeriale, ha svolto la propria attività dal gennaio 1972 al dicembre 1973 a Marsiglia presso l’Hopital della Timone, diretto dal prof.H.Gastaut, e presso il Centre Saint Paul diretto dal Dott. J.Roger.

Specializzato in neuropsichiatria nel 1973 con voti 70/70 presso l’Università di Modena. 

Specializzato in neuropsichiatria infantile nel 1977 con voti 70/70 presso l’Università di Pavia. 

Contrattista dal 1974 presso la Clinica della Malattie Nervose e Mentali dell’Università di Bologna.

Assistente ordinario dal 1978 all’insegnamento di Neuropsichiatria Infantile tenuto dalla prof.ssa Giovanardi Rossi.

Professore Associato nell’insegnamento di Neurofisiopatologia dal 1980, Università di Bologna.

Dall’anno accademico 1973-74 a tutt’oggi è titolare, nella Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna, di insegnamenti attinenti la neurofisiopatologia nelle scuole di specializzazione di Clinica Neurologica e di Neuropsichiatria Infantile, e attinenti la Neurologia nella scuola di specializzazione di Clinica Psichiatrica; dall’anno accademico 1974-75 a tutt’oggi è titolare di insegnamento nel attuale corso di laurea intecniche di neurofisiopatologia.

E’ stato giudicato il miglior docente dell’Università degli Studi di Bologna nell’anno accademico 2003-2004.

Nel triennio 1990-93 ha fatto parte del Consiglio Direttivo della Lega Italiana Contro l’Epilessia (LICE).

Autore di oltre 150 pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali,due terzi delle quali dedicate allo studio delle epilessie sotto vari aspetti; di particolare rilievo le pubblicazioni relative all inutilità della terapia farmacologia in alcune forme di epilessia parziale idiopatica del bambini, all’intrinseca epilettogenicità delle lesioni corticali displastiche e alla diagnosi differenziale tra epilessia frontale notturna ed alcune parasonnie, alla correlazione tra epilessia e celiachia.

Coordinatore del Gruppo di Studio LICE sui Disturbi Parossistici del Sonno.

Co-coordinatore dello studio Regione Emilia Romagna sui Tumori Cerebrali e Epilessia.

Coordinatore del progetto della ONG Rio de Oro sull’Epilessia nel Popolo Saharawi

Co.coordinatore con il prof. Erus Sangiorgi, consulente ministeriale per le terapie palliative, del progetto Salviamo la Medicina Ayurvedica in Nepal.

Revisore delle rivista Epilepsy Research. Revisore esterno delle rivista EPILEPSIA.

 

Nome: Dott. Enrico
Cognome: Pierangeli
Ruolo: Neurochirurgo, Neurologo, Oncologo
Curriculum:

Laurea in Medicina e Chirurgia con 110/110  a Bari (20.03.1974)

Esame dell’ E.C.F.M.G. (Omologazione laurea per gli Ospedali U.S.A.) 19.07.1974

Laurea in Medicina e Chirurgia con 110/110  a Bari (20.03.1974)

Esame dell’ E.C.F.M.G. (Omologazione laurea per gli Ospedali U.S.A.) 19.07.1974

Assistente di Pronto Soccorso e poi di Neurochirurgia al Policlinico di Bari (1975 ).

Esercitatore di Anatomia Normale all’Università di Bari (1975-78).

Esercitatore di Patologia Speciale Chirurgica all’ Università di Bari (1976-78). 

Corso di neurochirurgia alla Cook County School di Chicago (1976) ove frequenta la Northwestern University (prof. A. Raimondi) e la University of Chicago ( Prof. J.S. Mullan).

Borsa di studio “Lega Lotta ai tumori” per corso sui radiosensibilizzanti (Università di Bologna, Prof. Breccia) Agosto 1978.

Specializzazione in: Neurologia (Bari. Prof. E. Ferrari) con lode 1978.

Organizza una Banca Dati computerizzata emorragie subaracnoidee (1976-78).

Post-specializzazione: (Fellowschip) di 1 anno in Neuroncologia (Univ. di California, San Francisco, Prof. C.B. Wilson) con encomio nel 1979. Svolge attività di ricerca e clinica (microchirurgia, stereotassia, radioisotopi, analisi biochimica con HPLC). In tale occasione svolge anche corsidi Neuropatologia, Neuroradiologia, Neurochirurgia, Lettura veloce e memorizzazione. 

Dall’80 sviluppa la Neuroncologia  al Policlinico (clinica e ricerca); 

Anima la costuituzione del Gruppo Neuroncologico Meridionale;

Organizza l’ Incontro Internazionale di Neuroncologia (Bisceglie, Dic. 1980); 

Specializzazione in Neurochirurgia (Napoli, Prof. D’Andrea) con lode (Luglio-83) 

Segretario del XXXII Congresso Nazionale di Neurochirurgia (’83).

Torna all’Università di California nell’ autunno ‘83 per apprendere la tecnica  delle Colture Cellulari e aggiornarsi in Neuroncologia Clinica.

Idoneità Nazionale a Primario di Neurochirurgia con 92/100 (Febbraio 1985).

Specializzazione in Oncologia con lode ( Bari, prof. D.Giordano) Febbraio ’87.

Frequenta un corso di Immunologia e si interessa di  Radiochirurgia (Gamma Knife) al Karolinska Insitute di Stoccolma nel 1991.

Effettua periodi di formazione presso la clinica Neurochirurgica di Treviso per la Neurochirurgia Stereotassica e computerizzata e poi presso quella di Mainz in Germania ove approfondisce le tecniche di Neurochirugia mini-invasiva endoscopica e stereotassica. Con l’equipe di Mainz avvia la preparazione di un lavoro sull’approccio chirurgico sovraorbitario, che presentò come primo neurochirurgo italiano al Congresso della Società Italiana di Neurochirurgia svoltosi a Taormina nel 1996.

Introduce a Bari, primo in Italia, l’uso del drenaggio cisternale per gli operati di aneurisma cerebrale.

Ha ideato e pubblicato una tecnica originale per la sutura delle protesi durali.

Nel 1997 diventa Direttore della Struttura Complessa di Neurochirurgia presso l’ Ospedale “SS. Annunziata” di Taranto. 

Dal 1997 al 2009 è incaricato all’insegnamento di Neurochirurgia per il diploma universitario di fisioterapia (Università di Bari - sede  di Taranto)

Negli AA. Accadermici 1999-2000 e 2000-2001 è professore a contratto per il Consorzio Interuniversitario FORCUM per l’insegnamento di Biologia rivolto ai corsi di specializzazione biennale per l’attività di sostegno agli alunni in situazione di handicap.

Introduce a Taranto, tra i primi in Italia, la tecnica mini-invasiva di approccio monolaterale alle stenosi lombari e cervicali ed ai tumori midollari.

Introduce a Taranto, fra i primi in Italia, la tecnica key-hole sovraorbitaria, l’utilizzo di cambre in nitillio per la stabilizzazione cervicale per via anteriore e la vertebroplasica per il trattamento di erosioni dei corpi vertebrali da neoplasie.

E’ il primo neurochirurgo dell’ Italia Meridionale Peninsulare che esegue la Cifoplastica: una tecnica chirurgica percutanea indicata per i “crolli vertebrali” da osteoporosi, da erosione neoplastica ed in alcuni casi da fratture post-traumatiche.

Costante e significativo risulta il suo contributo per l’adeguamento delle tecniche chirurgiche tradizionali alle tecniche mini-invasive utilizzate per il trattamento dei tumori intracranici.

Partecipando all’attività della Neurochirurgia di Bari prima ed al’attività della Neurochirurgia di Taranto poi, ha avuto modo di osservare e seguire oltre 50.000 ricoverati. Ha preso parte ad alcune migliaia di interventi chirurgici eseguendone circa 4000 come primo operatore. In qualche centinaio di casi, pur non risultando primo operatore, era comunque il responsabile in quanto aiutava assistenti o specializzandi.  Vanno aggiunti i pazienti osservati ed operati nei vari periodi presso i centri ove si è recato per il perfezionamento.

Le ricerche, spesso in collaborazione con centri italiani e stranieri, riguardano, oltre ad argomenti vari di neuroscienze, le poliamine nei tumori endocranici (predittività di ricorrenza e mortalità), la epidemiologia, l’immunologia e la chemioterapia dei gliomi, lo studio in fase 1-2 della DFMO (farmaco sperimentale per inibire la sintesi di poliamine)la decompressione con approccio monolaterale per le stenosi lombari e cervicali, l’approccio monolaterale per i tumori intradurali ed intramidollari, la cifoplastica nelle fratture osteoporotiche e da trauma con muro posteriore rotto,la cifoplastica nei tumoi vertebrali e sono oggetto di circa 200 pubblicazioni su atti congressuali, riviste e capitoli in libri e manuali.

Fra i libri citiamo:

“ Therapie maligner neoplasien des Gehirns” Ed. Perimed Fachbook 1983

“Advanced in polyamines in biomedical science” Ed. Clueb 1984

“Manuale di Neuroncologia Clinica” Ed. Masson 1986

Ha partecipato circa 200 tra stage formativi, corsi, congressi e riunioni scientifiche.

Invitato a tenere seminari di Neuroncologia ( Bologna, Padova, Pavia, Dusseldorf, Sapporo,Bombay, etc. ) e quale relatore in conferenze internazionali fra cui: Asilomar (U.S.A.), Nikko ( Giappone), Garmish ( Germania), Varanasi (India), Bruxelles (Belgio).

Interessi agli aspetti terapeutici dello Yoga e della medicina indiana tradizionale (Ayurveda) con pubblicazioni e seminari (Perugia, Hindu Banares Univ., Puna, Kottacal, etc.)

Divulgazione scientifica e didattica (con particolare attenzione allo sviluppo ed alla espressione delle potenzialità del singolo nell’ottica anche dell’ottimizzazione dei risultati di gruppo): ha tenuto corsi su “La comunicazione”, “Parlare in pubblico”, “Gestione dello stress”, “Lettura veloce e memorizzazione” (Roma, Palermo, Liegi, Nantes, Amsterdam, Cannes, etc.). Su questi argomenti ha frequentato e poi tenuto dei corsiall’estero fra cui il corso di “Training for Trainers” tenuto per dirigenti e managers ad Amsterdam, nell’ambito di un’organizzazione internazionale deputata allo sviluppo delle capacità individuali (JAYCEES International).

Ha effettuato traduzioni di testi neurochirurgici per l’Editore Piccin (Padova).

 

      

 

 

 

 

Nome: Ervin
Cognome: Laszlo
Ruolo: Filosofo. Fondatore e Presidente del Club di Budapest
Curriculum:

Ervin Laszlo (Budapest, 1932), filosofo e pianista ungherese, è uno dei massimi rappresentanti nell’area della filosofia dei sistemi e della teoria generale dell’evoluzione.

Laureato in scienze umane alla Sorbona e diplomato alla Franz Liszt Academy di Budapest, è stato insignito di lauree honoris causa da Stati Uniti, Canada, Finlandia e Ungheria. Come professore di filosofia, scienza dei sistemi e studi futuri in diverse cattedre tra Stati Uniti ed Europa, tiene lezioni in tutto il mondo. Fondatore e Presidente del Club di Budapest (di cui fanno parte, tra gli altri, Vaclav Havel, Mikhail Gorbachev, Desmond Tutu, Peter Gabriel, il Dalai Lama, …), è inoltre presidente del WorldShift Network, fondatore del General Evolution Research Group, co-direttore del World Wisdom Council, socio della World Academy of Arts and Sciences, membro dell’International Academy of Philosophy of Science, senatore della International Medici Academy e Ambasciatore dell’International Delphic Council. È stato il primo presidente della International Society for Systems Sciences e dirige il periodico internazionale World Futures: The Journal of General Evolution. Ha lavorato come direttore dei programmi per l’Istituto delle Nazioni Unite per l’Istruzione e la Ricerca ed è stato Consigliere del Direttore Generale dell’UNESCO. Laszlo ha ricevuto nel 2002 il Premio per la Pace del Giappone, il Goi Award, e nel 2005 il premio internazionale Mandir per la Pace ad Assisi. È stato candidato al premio Nobel nel 2004. È autore o coautore di oltre 70 libri, tradotti in almeno 23 lingue, ed è curatore di altri trenta, in aggiunta ai quattro volumi della World Encyclopedia of Peace.

Relazioni internazionali

Nome: Carla
Cognome: Romanelli Crowther
Curriculum:

Toscana, di Arezzo, ha completato gli Studi Umanistici e la Scuola Interpreti Parlamentari a Roma con lo studio della lingua russa e inglese.

Sposata con lo scrittore e regista John Crowther ha vissuto a lungo a Los Angeles e New York alternando all'attività Teatrale ed Artistica quella delle PR e delle Relazioni Internazionali. Ha collaborato e coltivato rapporti con personalità del mondo dell' Economia, della Scienza, della Politica e dell’Arte tra i quali ricordiamo:

Prof. Carlo Rubbia, Nobel per la Fisica: (1986-2000) Resp. Relazioni Esterne e Promozione dell’immagine per il “Sincrotrone di Trieste” ovvero “Macchina di Luce”; il LEP di Ginevra (Il più grande accelleratore di particelle del mondo) ed il CRS4 (Centro di Supercomputing di Cagliari).

Aspen Institute Italia for Humanistic Studies:(1984-1996) Vice Direttore e Resp. Cultura e Fundraising, con delega per la serie di conferenze internazionali: “L’Economia Mondiale” e “Il Mediterraneo: Crocevia del Mondo”.

Banca San Paolo: (1988- 1993) Responsabile per i rapporti tra la Banca e il Consiglio dei Saggi: Arch. Renzo Piano, Prof. Carlo Rubbia, Prof.Rosenberg, Direttore del Museo del Louvre, Pierre Keller (VP Croce Rossa Internazionale)

Dr. Osama el Baz, Consigliere Politica Estera per Presidente Mubarak: (1998 - 2004):  Organizzazione delle Conferenze internazionali per la Pace nel Mondo.

Camera dei Deputati: (2000-2005) Collaborazione per i rapporti con il Consiglio d'Europa e la Banca Mondiale a sostegno di HH, Il Dalai Lama e il Tibet.

Esoforum:  (2004-2009) PR e Fundraising per la Prima Piattaforma Europea creata da Euroscience in collaborazione con la Karolinska Institutet.

Maestro Giancarlo Menotti:(1984-2002) Responsabile del Fundraising e della Produzione di Opere Teatrali per il “Festival dei Due Mondi” di Spoleto.

Traduzione in italiano dall'originale dei testi e dei dialoghi di commedie inedite. Ideazione e promozione della Fondazione "Spoleto Scienza".

FIA (1998- 2002) (International Federation of Actors) Responsabile dei rapporti internazionali con il Sindacato Artisti italiani.

Selex Communication ( Finmeccanica) (2004- 2012) Senior Director per gli Affari Internazionali con l’Egitto e la Lega Araba.

Sharing Knowledge Foundation ( dal 2000…. ) Serie di Conferenze Internazionali nate per incoraggiare il dialogo tra il Nord, il Sud e le coste del Mediterraneo e per la realizzazione di progetti nati per ridurre le  disparità  tra le nazioni.

Attualmente insegna Storia del Teatro e della letteratura russa al Teatro Agorà .